Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Climi del Mondo »

Meteo News Flash 24

Il clima della Florida (seconda parte)

In gennaio la temperatura media varia dai 21,0°C di Key West ai 10,3°C di Pensacola, dove le minime negativa non sono rare. Precipitazioni soprattutto estive, in particolare nel centro-sud, ovvero a Miami e nelle isole Keys.

immagine articolo 7185
immagine articolo 7185 Una immagine delle Everglades e, nella seconda foto, la Madiera Beach presso Tampa. Per gentile concessione di www.morguefile.com.
Nella prima parte abbiamo visto le caratteristiche generali del clima della Florida. Ora entreremo nel dettaglio di alcune località, analizzando le medie di temperatura (espresse tutte in °C) e pluviometriche.

Cominciamo dal sud, quindi da Key West. Qui, a 24,5°N, l'inverno non c'è (media di gennaio 21,0°), le mezze stagioni sono già calde e l'estate è calda e afosa (aprile 25,0°, luglio 29,1°, ottobre 26,6°, media annua 25,4°). Il clima è tropicale marittimo e infatti sono ridotte anche le escursioni giornaliere, sempre tra i 5° e i 5,5° (in gennaio medie min/max 18,3°/23,7°, in luglio 26,4°/31,7°). Le precipitazioni, come più volte detto, sono nettamente più abbondanti in estate. Cadono 1006 mm/anno, con i mesi da giugno a ottobre sopra i 90 mm (picco in settembre con 148 mm), piovosità discreta in maggio e novembre, piogge inferiori ai 55 mm negli altri mesi (minimo in marzo/aprile con 44 mm).

Miami, la più famosa città della Florida, a 25,8°N, non ha clima molto diverso. Questi i valori termici: gennaio 19,5°, aprile 24,0°, agosto 28,2°, ottobre 25,7°, anno 24,3°. Ancora poche le notti invernali in cui si scende sotto i 7°/8°C e assolutamente eccezionali le gelate, appena più probabili nell'entroterra. Precipitazioni molto abbondanti in estate e inizio autunno (da maggio a ottobre oltre 140 mm/mese, con picchi in luglio e settembre con 237 e 194 mm), moderate in aprile e novembre (72 e 68 mm), abbastanza scarse in inverno (minimo in dicembre con 46 mm). Totale annuo: 1420 mm.

Saliamo a nord. A Orlando (28,5°N) siamo già in clima sub-tropicale. In gennaio la media è 15,3° e diventa frequente scendere sotto i 5° nelle notti invernali e non più eccezionale vedere il termometro toccare lo zero.
Negli altri periodi abbiamo: aprile 21,7°, agosto 28,0°, ottobre 24,0° (22,3° la media annua). Precipitazioni pari a 1222 mm/anno, con massimo estivo (da giugno a settembre sempre tra 153 e 186 mm) e regime un po' indefinito nel resto dell'anno, con un minimo invernale (sui 55 mm/mese tra novembre e febbraio), piccolo picco in marzo (81 mm) e minimo assoluto in aprile (46 mm). A pari latitudine sul lato del Golfo del Messico, Tampa ha una media di gennaio di 16,0°.

Ed eccoci oltre i 30°N, a Pensacola, dove cominciano a essere più frequenti le irruzioni fredde che scendono lungo le pianure centrali, con effetti oltretutto più vistosi, visto che le minime possono scendere di diversi gradi sottozero e non è rarissimo vedere cadere un po' di neve. Le temperature medie: gennaio 10,3°, aprile 19,7°, luglio 27,8°, ottobre 20,7°, media annua 19,8°. Precipitazioni: 1581 mm/anno, quindi abbondanti e senza stagione secca, visto che si va dai 90 mm di novembre ai 188 di luglio e agosto.

Jacksonville, molto simile di latitudine ma sull'Atlantico, riceve più stemperate le correnti fredde che investono il nord-ovest dello stato, quindi in gennaio è più calda di Pensacola (11,3°). Altre medie termiche: aprile 19,4°, luglio 27,5°, ottobre 21,0°, anno 20,0°. Escursioni giornaliere elevate, sui 12° di media, ma oltre 13° da gennaio (media minime/massime 4,7°/17,8°) ad aprile (rispettivamente 12,7°/26,1°), solo 10° in agosto (22,1°/32,6°, il caldo è afoso e quindi fastidioso nell'estate della Florida) e settembre (20,5°/30,6°). Precipitazioni: 1303 mm/anno, con minimo in autunno e inizio inverno (novembre 56 mm, dicembre 69) e massimo estivo (agosto 201 mm, settembre 179).

Un esempio di situazione estrema della Florida lo troviamo, andando indietro di qualche anno, il 24 gennaio 2003. Alle 7 del mattino la temperatura a Orlando era -2°, a Pensacola -7° e a Miami solo +3°. L'isoterma -5° a 850 hpa tagliava la Florida intorno al 28°/29° parallelo, in una giornata in cui New York si svegliava con -13°, Filadelfia con -11° e Chicago con -16°.

Le spiagge, la vita notturna e la mondanità di Miami Beach e delle Keys non sono gli unici motivi di interesse della Florida. Non dimentichiamo infatti il grande interesse naturalistico delle paludi delle Everglades e l'attrazione esercitata dal parco di divertimenti di Disneyworld (www.disney.com/DisneyWorld) presso Orlando.

Su Internet www.flausa.com, www.stateofflorida.com, www.visitflorida.com sono interessanti portali in inglese per notizie e informazioni su questo stato. Il sito ufficiale di Miami è www.ci.miami.fl.us/

Giovanni Staiano

Inizio Pagina