Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

La neve tardiva d'inizio estate! Ecco cosa era successo il 21 giugno 2010

Giugno non è sempre rovente come quest'anno, a volte può riservare un andamento bizzarro. Nel 2010 il primo giorno d'estate cadeva esattamente il 20 giugno in condizioni meteorologiche piuttosto insolite per il periodo: spruzzate di neve interessarono l'Arco Alpino, tanto che in alcune aree i fiocchi si spinsero persino al di sotto dei 1500 metri. L'imbiancata fuori stagione non risparmiò Livigno, il Lago di Misurina, Madesimo e le piste di Cortina, tanto per citare alcune fra le più rinomate località.

immagine 1 articolo 47516

Il giorno dopo, il 21 giugno 2010, toccò alla dorsale appenninica (versanti adriatici) con le spruzzate di neve altrettanto inusuali che imbiancarono le cime maggiori a partire dall'Abruzzo, arrivando addirittura fin sul massiccio del Pollino, posto tra la Basilicata e la Calabria. L'immagine in alto mostra la suggestiva imbiancata verso il Gran Sasso spruzzato dalla nevicata estiva, con il bel panorama osservabile dai Prati di Tivo, nella provincia di Teramo. Fonte webcam Meteoappennino.it .

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina