Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Modelli »

Aprile chiude col maltempo freddo

Analisi barica: trend meteo
Già nel fine settimana le temperature subiranno un netto rialzo grazie all'azione di masse di aria più miti provenienti da ovest. L'aria fredda rimarrà però molto vicina all'Italia, tra la penisola balcanica e l'Europa transalpina. Successivamente, a fine mese, viene confermata una seconda irruzione artica in grado di colpire ancora una volta anche l'Italia.

immagine 1 articolo 47004

Anticiclone atlantico: 23-26 aprile
A partire dal 23 aprile le temperature subiranno un netto rialzo fino a rientrare nelle medie del periodo. Il periodo dal 23 al 26 aprile sarà generalmente dominato dal bel tempo, anche se aria molto fredda continuerà a ristagnare a pochi passi dall'Italia, nella penisola balcanica.

immagine 2 articolo 47004

Saccatura artica: 27-30 aprile
Ormai il modello americano GFS conferma la seconda irruzione artica.
L'itinerario di ingresso di questa nuova saccatura, come possiamo vedere nella carta MTG GFS a 500 hPa, sarà molto più occidentale della precedente: quindi le conseguenze piovose saranno più intense e diffuse. Al forte peggioramento si assocerà un nuovo calo termico (vedi la seconda carta MTG) in grado di assicurare nevicate sull'area alpina e appenninica sino a quote basse per il periodo.

Conclusione
Il freddo lascerà presto il posto a valori più miti: il ponte del 25 aprile è salvo. Ma dal 27 aprile inizierà una nuova fase fredda, perturbata e molto instabile.

Pubblicato da Aldo Meschiari - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina