Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Freddo agli sgoccioli, ancora rischio gelo tardivo prima del rialzo termico

Clima invernale sull'Italia, con il grosso dell'irruzione artica che tende a traslare più ad est. L'eredità lasciata dal flusso freddo si farà sentire ancora sulle temperature minime notturne, che sono molto basse (specie all'alba) e anche in quella successiva tra venerdì e sabato, mentre in pieno giorno il clima andrà ad addolcirsi.

immagine 1 articolo 47001

Gli ampi rasserenamenti e l'attenuazione del vento favoriranno così ulteriori locali diminuzioni termiche notturne, in particolare al Centro-Sud. Avremo quindi il rischio di qualche brinata, localmente anche su aree vallive e pianeggianti. Le gelate, seppur fortunatamente limitate, potrebbero provocare ulteriori danni all'agricoltura.

Ma vediamo quali saranno le città capoluogo più fredde all'alba del 22 aprile

Campobasso -5°C

L'Aquila -3°C

Potenza -2°C

Avellino, Benevento, Enna, Isernia, Nuoro, Perugia, Rieti, Siena 0°C

Arezzo, Frosinone, Macerata, Sassari, Teramo, Terni, Viterbo 1°C

Ascoli Piceno, Asti, Caltanissetta, Cosenza, Cuneo, Firenze, Gorizia, Lanusei, Matera, Prato, Ragusa, Sanluri, Urbino, Villacidro 2°C

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina