Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Modelli »

Nuova irruzione artica a fine mese?

Analisi barica: trend meteo
Stamattina possiamo confermare l'evoluzione barica in tre passi.
1. Fase fredda artica: 18-22 aprile. Intenso crollo termico, con temporali anche violenti e neve a quote intorno ai 1.000 metri sugli Appennini.
2. Fase mite anticiclonica: 23-26 aprile. Alta pressione atlantica avanza da ovest a proteggere l'Italia. Temperature miti.
3. Irruzione perturbata artica. 27-30 aprile. Intensa irruzione ciclonica dalla Scandinavia, da confermare!

La novità rispetto a ieri
Rispetto a ieri sembra più chiara la possibile origine artica della saccatura ciclonica che colpirà l'Italia a fine mese. Anche se non sarà fredda come questa in atto, analizzando la MTG GFS a 500 hPa del 27 aprile, appare chiaro come siamo di fronte a una saccatura proveniente dalla Scandinavia, supportata dal nuovo blocco anticiclonico atlantico. Se le cose dovessero andare come previsto dai modelli, ma è ancora presto per scegliere la prognosi, dopo il Pronte del 25 aprile una nuova irruzione fredda porterà maltempo sulle nostre regioni.

immagine 1 articolo 46980

Porta dell'Atlantico sbarrata
Ancora una volta ci troviamo a segnalare il blocco anticiclonico in area nord-atlantica.
Le perturbazioni non riescono a provenire dall'oceano, ma solo attraverso irruzioni di aria fredda di matrice artica. Siamo ancora in attesa, quindi, delle classiche depressioni atlantiche.

Conclusione
Mentre l'Italia batte i denti per questo freddo artico,
possiamo confermare che già nel lungo fine settimana del 25 aprile il tempo si rimetterà. Nel lungo termine viene confermata una nuova irruzione artica...

Pubblicato da Aldo Meschiari - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina