Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Modelli »

Week end che migliora, ma poi in settimana meteo in cambiamento

Analisi barica: trend meteo
Dopo una veloce rinfrescata oggi, soprattutto per il Centro Nord Italia inizierà una nuova fase anticiclonica molto mite, con anomalie termiche che sempre al Nord, nei fondovalle alpini ed in Val Padana potranno dare picchi termici anche di oltre i +25°C nel fine settimana delle Palme.

Va detto che al Centro Sud, in specie estreme regioni meridionali, si avrà un residuo di instabilità atmosferica, con temporali residui.

Successivamente l'Italia verrà sfiorata da almeno due saccature artiche, fredde sull'Europa centro-orientale, fresche da noi.

Ci sarà un nuovo cambiamento.

immagine 1 articolo 46875

Dopo il nuovo picco caldo, correnti più fresche nella seconda decade di aprile
Infatti, se osserveremo le due mappe MTG GFS a 850 hPa, noteremo come le due saccature artiche riusciranno in parte a irrompere anche in Italia. Si tratterà di venti più freschi che causeranno un calo termico dapprima il 12 aprile e poi il 14/15 aprile. Possiamo quindi dire che la seconda decade sembra proporci uno scenario termico più in linea con la normalità, anche se non vediamo il ritorno delle piogge.

immagine 2 articolo 46875

Conclusione
Come accennato, per le piogge non sembrano esserci particolari novità. Le correnti fresche da nord-est assicureranno maggiore instabilità, ma non si intravedono perturbazioni organizzate di origine atlantica, che poi sono quelle a dare le copiose piogge di Primavera specie al Centro Nord, dove attualmente persiste una condizione di deficit pluviometrico.

Pubblicato da Aldo Meschiari - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina