Meteo Giornale » Archivio » Editoriali del Meteo Giornale »

Inferno bianco: 1916/17 10mila vittime. Anno 1888, 343 vittime. 1951 con 279 morti. La neve che uccide

immagine 1 articolo 46218 La valanga di Airolo, Canton Ticino in Svizzera travolse il centro abitato nella notte del 12 febbraio 1951 e fece dieci morti. Fonte immagine teatrosociale.ch.
La tragedia avvenuta nell'hotel abruzzese dell'Hotel Rigopiano è stata dichiarata come una disgrazia nazionale. Ma in Italia le disgrazie che succedono nel corso degli anni sono svariate da annoverare, e periodicamente può essere utile rammentarlo al fine di fare prevenzione.

Incute terrore parlare di rischio sismico, in passato ricevemmo anche delle minacce per un'analisi scientifica. E ci domandiamo a tutt'oggi perché? Come mai fa così paura ricordare che ci sono dei rischi da conoscere e quindi attivare politiche di prevenzione.

Il tema è quello delle valanghe avvenute nel passato a seguito di grandi nevicate.

Sfogliando le ricerche svolte in rete e raccolte in archivi, sono annotati eventi tragici, con valanghe che non molto lontano dai giorni d'oggi, causarono più vittime di un terremoto.

2017, slavina di Rigopiano, 29 morti.
1991 presso il Pavillon a Courmayeur, 12 morti e diversi feriti.
1980, enorme valanga investe il centro abitato di Cervinia.
1978 sempre Cervinia una valanga invade alle porte del paese la strada statale, vengono coinvolte diverse auto e si ebbeto 6 morti.
Nell'inverno 1950/1951 sulle Alpi si ebbbero 649 valanghe che causarono la distruzione di più di 600 edifici e la morte di 279 persone, di cui 46 in Italia.
Nell'inverno del 1916/17 (prima guerra mondiale) ci furono più di 10.000 vittime a causa delle valanghe tra i soldati italiani e austriaci impegnati al fronte. Nel versante nord della Marmolada sotto un'unica valanga, morirono 253 soldati.

19 e il 27 febbraio del 1888, a causa di grandi nevicate, diverse valanghe si abbatterono sui centri abitati delle Alpi. Le vittime furono 343, di cui 248 in Italia.

Quelle descritte sono informazioni rilevanti, shoccanti

Un inverno nevoso può quindi divenire un inferno bianco, con la neve che uccide.

Pubblicato da Redazione Mtg

Inizio Pagina