Meteo Giornale » Archivio » Editoriali del Meteo Giornale »

Italia, influenza meteo del gelo che ha ghiacciato fiumi e laghi d'Europa. Sembra una "Piccola Siberia in Europa" dietro l'angolo

immagine 6 articolo 46159 L'Alto Danubio a Vienna (Instagram @viennawurstelstand)

Il clima tra il sud delle Alpi e a nord della barriera montuosa è diversissimo in tutti i mesi dell'anno, e questo inverno presenta delle peculiarità meteo estreme.

immagine 1 articolo 46159 Ore 6:00 di mercoledì 25 Gennaio 2016, la situazione tra il Nord Italia e la regione appena a nord delle Alpi. Si osservi il gelo che fa appena dietro l'angolo d'Italia. Fonte elaborazione grafica infoclimat.fr

In Svizzera il clima del Canton Ticino, quella parte di Svizzera dove la lingua ufficiale è italiano, che sta a sud del crinale alpino e quindi fa parte della regione geografica italiana, viene definito così:

"con una media di oltre 2300 ore di sole all'anno, il Ticino è noto per un clima insubrico molto mite. Protetto dalla catena della Alpi e sotto l'influsso di un clima temperato, il Ticino ha inverni miti ed estati tipicamente mediterranee."
immagine 2 articolo 46159 Il tempo previsto per mercoledì 25 Gennaio 2016 in Svizzera, si noti la differenza tra Canton Ticino ed il resto del Paese, fonte meteosvizzera.admin.ch
Chi abita nel Nord Italia, in specie in Lombardia, assimila il clima lombardo a quello ticinese, anche se in realtà presenta delle ampie diversità.

Nel Nord Italia non ci sono precipitazioni abbondanti dalla fine di Novembre, da quando si ebbe l'alluvione in Piemonte. Ma nel periodo precedente le piogge furono scarse e saltuarie. È da Agosto che è cessata la fase piovosa che era iniziata alla fine di Maggio con nubifragi e temporali.
Oltralpe, anche se permane l'Alta Pressione, ci sono state svariate nevicate, la barriera alpina è tutta coperta di neve e le località sciistiche sono innevate di neve naturale.

Eppure in tutta l'Europa centrale è presente da Novembre un'area di Alta Pressione che giorno dopo giorno, irruzione fredda dopo l'altra ha formato una vasta area caratterizzata dal clima gelido.
Fa così freddo che laghi e piccoli fiumi sono ormai gelati anche nelle maggiori città.

In Olanda e Belgio si pattina sui laghetti come avveniva un tempo (Pattini d'argento romanzo della scrittrice statunitense Mary Mapes Dodge e ambientato da queste parti).
Il ghiaccio interessa la Germania, l'Austria, la Svizzera, buona parte della Francia. Sovente ha raggiunto parte dell'Inghilterra.

immagine 3 articolo 46159 Il laghetto del Vondelpark, nel centro di Amsterdam (Instagram @cihangirtas)

immagine 4 articolo 46159 Il Lac des Vieilles Forges, lago in Francia nel parco regionale delle Ardenne, al confine con il Belgio (Instagram @rike.rmr)

immagine 5 articolo 46159 Victoria Park Hackney, laghetto all'interno di Victoria Park nel centro di Londra (Instagram @estespluc)

immagine 6 articolo 46159 L'Alto Danubio a Vienna (Instagram @viennawurstelstand)

immagine 7 articolo 46159 Avvisi di acque ghiacciate anche lungo lo Ourcq Canal a Parigi (Afp)

immagine 8 articolo 46159 Idroscalo di Milano (Linate) con ampi tratti ghiacciati

Il ghiaccio copre i laghi dell'Europa orientale e dei Balcani, della Turchia, dove, specie nei monti di quest'ultima sono caduti metri di neve, con eventi meteo di eccezionale intensità come sono avvenuti in Abruzzo.

C'è una situazione che non si osservava da molti anni, che potrebbe persistere sino a fine stagione, che avrà e che ha avuto influenze anche sull'Italia. Infatti è sufficiente uno sbuffo d'aria da quelle regioni, per avere un repentino calo della temperatura. Stavolta il freddo non deve percorrere migliaia di chilometri.

È per tale motivo che quest'anno, più volte è stata sufficiente anche una poco significativa corrente d'aria da nord est, o da est, per portare verso il basso i termometri, e con il transito di perturbazioni, avere la neve fin sino alle coste solo qualche giorno fa.

Febbraio è un mese che la statistica indica come più variabile di Gennaio, e potrebbe riservare nuovi eventi di maltempo, con nevicate a sorpresa, poco prevedibili perché quel freddo così intenso che si è formato a nord, è un evento insolito per questi ultimi decenni.

In un editoriale vi abbiamo già parlato della sottostima delle previsioni che c'è stata quest'anno sul freddo, e che ci potrebbe essere nei prossimi giorni: Meteo ben più freddo in men che non si dica. Nuova possibilità di neve al Nord. Inverno cambia rotta.

Nell'analisi vi abbiamo presentato svariate foto di più città d'Europa, tra cui Londra e Parigi non abituate a vedere corsi d'acqua gelare, ma va comunque detto che anche in Italia si sono avuti e ci sono laghi e corsi d'acqua gelati, specie nel Nord Italia. Ma il freddo da quelle parti è diffuso, è come se si fosse formata una piccola Siberia a due passi dall'Italia.

Pubblicato da Redazione Mtg

Inizio Pagina