Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

Dietro le quinte dei modelli matematici: trend meteo con eventuale gelo, e tanta neve al Nord Italia

La neve al Centro Sud è venuta e anche troppa, e ha generato molti problemi. Questa analisi non intende discriminare il Centro Sud, ma in buona parte faremo un focus per il Nord Italia, dove non ci sono precipitazioni da un lungo periodo.

I modelli matematici danno poche speranze di avere precipitazioni al Nord Italia, se non per limitate aree e periodi. Per altro, parecchie previsioni dei modelli matematici sono state poi ritrattate cancellando via via le possibilità di avere pioggia o neve per tali aree.

Ma osservando nel dietro le quinte dei modelli matematici, vediamo che ci sono molte considerazioni da fare.

Qui proponiamo uno spaccato delle elaborazioni più recenti dei 2 maggiori Global Model, il primo è un grafico ECMWF ed il secondo è di GFS.

immagine 1 articolo 46117

immagine 2 articolo 46117

Il modello matematico con più linee allargate, ovvero con la maggiore dispersione è quello europeo (ECMWF), il quale sottolinea una difficoltà previsionale già dopo il 4-5 giorno. Più avanti nei giorni le linee sono distantissime tra loro, con la maggiore differenza il 30 Gennaio, con 20°C alla quota di 850 hPa.

Per GFS il momento più critico è tra il 26-27 ed il 31 Gennaio.

Osservando le varie mappe abbiamo individuato le cause della differenza così ampia, che è attenuata in GFS, ma estrema in ECMWF. Questa è causata dall'incerta rotta che avrà il nucleo gelido polare, che nelle previsioni ufficiali viene prospettato verso il Mar Nero.

I modelli matematici sono estremamente disturbati da tale evento, che considerano anche l'eventuale possibilità di avere una rotta verso l'Italia.

Ma veniamo alle precipitazioni. Non possiamo pubblicare, perché è vietato, i dati delle precipitazioni del grafico di ECMWF, mentre possiamo commentarlo, e invece possiamo vedere qui quello di GFS.

Emerge da tutti una ripresa delle precipitazioni per il Nord Italia, con isoterme diffusamente sotto i valori medi del periodo. Questo potrebbe voler dire che inizierebbe a cadere la neve sul Nord, anche in pianura.

Ma ci sarebbe da chiedersi come mai i run deterministici e ufficiali, non prospettino ciò.

Tutto quanto abbiamo descritto non è una previsione, ma una mera analisi di un dietro le quindi che mette nel limbo la possibilità di elaborare previsioni meteo di discreta affidabilità per il fine mese.

Pubblicato da Redazione Mtg

Inizio Pagina