Meteo Giornale » Archivio » Curiosità del Clima »

Quali sono le 5 città più gelide del mondo durante l'inverno? La vita può essere un incubo

Per alcune città del Pianeta la stagione invernale non è solo fredda, è spietata. Molte delle città più fredde si trovano a latitudini settentrionali, dove l'aria artica è brutale e persistente. Sia che si tratti della vasta tundra siberiana, sia che si tratti del Canada o della lontana Cina orientale, in questi luoghi i residenti affrontano inverni lunghi e davvero proibitivi. Ecco quali sono le cinque città con gli inverni peggiori del mondo.

Dudinka, Krasnoyarsk Krai, Russia
Situata sopra il circolo polare artico, Dudinka è situata lungo il fiume Yenisei in territorio siberiano russo. Ospita oltre 20 mila persone ed è una delle città più settentrionale del mondo. La temperatura media giornaliera minima nel mese di gennaio è -33°C, mentre la massima è -24,5 C°C. Diversi anni fa la città venne letteralmente congelata nel corso nel corso di una potente tempesta invernale. Tubi dell'acqua scoppiarono allagando le strade.

immagine 1 articolo 45691



Harbin, Heilongjiang, Cina
Situata nel lontano nord-est della Cina, Harbin è la capitale della provincia di Heilongjiang e ospita - pensate un po' - oltre 10 milioni di persone. Grazie al suo clima rigido invernale, la città è spesso definita come la "città di ghiaccio". Non a caso ogni anno ospita il Festival Internazionale di neve e ghiaccio, uno dei più grandi del mondo. Temperature medie di gennaio oscillano da -22 a -24°C, ma con punte che talvolta raggiungono -40°C.

Winnipeg, Manitoba, Canada
La capitale della provincia di Manitoba, Winnipeg, ospita oltre 715000 persone ed è una delle più fredde città del Nord America.
Situata nelle praterie canadesi, Winnipeg ha temperatura medie in gennaio che variano da -20 a -22°C. Nel corso della sua storia, la città ha vissuto alcune delle condizioni più agghiaccianti immaginabili. Temperature fino a -45°C sono state registrate il 18 febbraio 1966 e -47,8°C il 24 dicembre 1879.

Yakutsk, Repubblica Sakha, Russia
La capitale della Repubblica Sakha della Russia, Yakutsk, ospita circa 282400 persone e si trova a un centinaio di miglia dal Circolo Polare Artico. Le temperature più estreme si verificano a gennaio con una media che va da -38 a -41°C. Il record storico è la minima di -64°C nel 1891. Qui l'inverno inizia già a ottobre, talvolta addirittura dopo metà settembre.

Yellowknife, Northwest Territories, Canada
Fondata nel 1934, Yellowknife è la capitale dei Territori del Nord Ovest del Canada, sulle rive del Grande Lago degli Schiavi e circa 320 miglia dal circolo polare artico. Ospita 20000 persone e la sua economia si basa sulle attività minerarie. Grazie al suo clima subartico, le normali temperature del mese di gennaio raggiungono punte minime sino a -32°C. La temperatura più fredda mai registrata è di -51°C il 1 febbraio 1947.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina