Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Analisi Modelli »

Freddo da est: si, no? Ecco le ultime dai modelli di previsione

Stiamo affrontando una prima decade di marzo prettamente invernale e il clou lo stiamo osservando proprio in queste ore. L'arrivo del nucleo freddo artico provoca precipitazioni a tratti, dovute a marcata instabilità. La neve è presente a quote piuttosto basse, spesso in collina o in bassa collina. Ma il quesito dell'articolo è un altro: farà freddo anche la prossima settimana?

L'ipotesi in campo è soltanto una: il freddo da est. Ma come si va dicendo da tempo il quadro in divenire dipenderà da come andrà a posizionarsi l'Alta delle Azzorre. Alta delle Azzorre che pian piano tornerà sull'Europa occidentale e si spingerà verso i settori centrali del Continente. Ora, avrà la forza di inserirsi sul Mediterraneo o rimarrà bloccata al di là delle Alpi?

La mappa Multimodel (la media delle ultime emissioni dei più autorevoli modelli previsionali) ci dice che avrà difficoltà a raggiungerci a causa della persistente area ciclonica sui mari del sud. Così facendo ecco che parte dell'aria molto fredda in consolidamento sull'Europa orientale potrebbe raggiungere le nostre regioni. Alcuni modelli indicano addirittura l'incursione di un vero e proprio nucleo freddo capace di rinnovare maltempo invernale, ma quel che è certo è che anche la prossima settimana potrebbe avere connotati prettamente invernali dal punto di vista termico.

immagine 1 articolo 42860

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina