Meteo Giornale » Archivio » Astronomia »

Asteroide gigante impatta in Oceano, conseguenze potevano essere rovinose

Si è diffusa solo ora la notizia che ad inizio mese, lo scorso 6 febbraio, una grande meteora ha attraversato l'atmosfera precipitando come una palla di fuoco nell'Oceano Atlantico, circa 1000 metri al largo delle coste brasiliane. La fonte della notizia è quanto mai prestigiosa, in quanto proviene direttamente dalla NASA.Questo sarebbe stato il più grande evento dopo quello del febbraio 2013, quando una palla di fuoco esplose sopra Chelyabinsk, in Russia, lasciando più di 1.600 feriti.

L'evento di tre anni fa (di cui potete consultare qui un'ampia raccolta di notizie sull'evento) fu così eccezionale e potente, che si ritiene possa verificarsi solo una volta al secolo. Come allora, anche in quest'ultimo caso, le conseguenze potevano essere ben più tragiche se la meteora fosse precipitata sulla teraferma. La NASA monitora costante tutti i 12.992 oggetti vicini alla Terra conosciuti, che vagano vicino alla nostra orbita. Sarebbero 1.607 quelli classificati come oggetti potenzialmente pericolosi.

immagine 1 articolo 42640 L'esplosione del meteorite del 15 febbraio 2013 sopra Chelyanbisk.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina