Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Caldo anomalo sino a martedì, poi nuova svolta meteo con forte maltempo sino a marzo

Aria relativamente sta scivolando lungo l'Adriatico, laddove persiste una discreta variabilità associata a qualche scroscio di pioggia. La situazione è comunque destinata a migliorare e nel fine settimana avremo l'affermazione di un campo d'Alta Pressione proveniente dal nord Africa.

Alta Pressione che porterà un po' di caldo, specie nella giornata di lunedì 22 febbraio, ma che verrà subito ricacciata all'indietro dall'avanzata da un Vortice di Bassa Pressione dalla Penisola Iberica. Il tempo peggiorerà di nuovo, diffusamente, e si aprirà un altro lungo periodo propizio ad abbondanti precipitazioni.

SABATO TRA NUBI E SOLE
La giornata vedrà ancora una discreta presenza di nubi nelle regioni adriatiche e del Sud, con piogge residue, ma anche lungo i confini alpini laddove non mancherà occasione per qualche sporadica fioccata. I fenomeni tenderanno ad attenuarsi, per poi dissolversi, nel corso della giornata. Altrove tempo in ulteriore miglioramento con sole prevalente o comunque con poche sterili nubi.

immagine 1 articolo 42599

DOMENICA IL RITORNO DELL'ANTICICLONE
Confermiamo la risalita di un campo d'Alta Pressione dal nord Africa. Avremo condizioni di cieli sostanzialmente sereni o poco nuvolosi e le temperature aumenteranno. Si rivedrà qualche banco di nebbia su pianure e valli centro settentrionali, complice un discreto incremento dell'umidità al suolo.

La situazione dovrebbe proporci un ulteriore aumento delle temperature lunedì 22 febbraio, temperature destinate ad orientarsi su valori tipicamente primaverili. Le punte più alte verranno raggiunte al Sud e nelle due Isole Maggiori, laddove i termometri potrebbero far segnare localmente 23-24°C. Va detto che al Nord e sulle centrali tirreniche potrebbero arrivare nubi consistenti, associate a delle piogge.

ULTERIORE PEGGIORAMENTO
Da martedì spazio ad altre perturbazioni: la prima coinvolgerà maggiormente il Centro Sud e avrà il compito di riaprire la porta atlantica. In tal modo verrà facilitato l'inserimento di un altro impulso, che dovrebbe colpire più al Centro Nord.

A seguire, saremo a fine mese, potrebbe subentrare un peggioramento ancor più consistente a causa di un grosso Vortice di Bassa Pressione proveniente dall'Europa occidentale. Vortice che si andrebbe a scavare a seguito di un'irruzione fredda a ovest dell'Italia.

immagine 2 articolo 42599

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina