Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

Freddo a metà mese, porterà meteo invernale con forte maltempo e nevicate

EUROPA IN BALIA DELLE TEMPESTE: il cospicuo cambiamento che sta coinvolgendo anche l'Italia ha radici più profonde. Sull'Europa del nord è presente un'ampia zona perturbata, composta da alcuni Vortici di Bassa Pressione che determinano condizioni a tratti burrascose o persino tempestose. Quel che è importante sottolineare è che tali Vortici alimentano, a più basse latitudini, tutta una serie di intense perturbazioni atlantiche.

NON FA FREDDO: non è una novità, certo, ma la cronica mancanza di freddo entrerà di diritto negli annali meteorologici. Le anomalie termiche, ovviamente positive, che continuano a imperversare sul Continente hanno dell'incredibile. Nella prima settimana di Febbraio, giusto per farvi un esempio, i termometri hanno superato di tantissimi gradi le temperature medie del periodo.

INVERNO IN EXTREMIS? E' la domanda che ci si pone dopo aver analizzato, con attenzione, importanti dinamiche atmosferiche. Quel che ipotizzammo tempo addietro, ovvero l'intervento del freddo artico da metà mese, sembra prendere corpo. Nel corso della prossima settimana potremmo assistere all'elevazione dell'Anticiclone delle Azzorre verso il Regno Unito e lo scivolamento di una massa d'aria fredda verso il Mediterraneo.

LE INCERTEZZE EVOLUTIVE: diciamo che la dinamica non dovrebbe discostarsi troppo da quanto detto. Tuttavia dovremo valutare con attenzione l'esatta traiettoria dell'irruzione: qualora procedesse più a ovest - verso la Penisola Iberica - qui da noi avremmo si maltempo ma in un contesto termico relativamente mite. Se invece, come crediamo, l'irruzione entrerà più a est - diciamo dalla Valle del Rodano - potremmo avere una bella parentesi invernale con occasione per nevicate a bassa quota in varie regioni d'Italia. Soprattutto a ponente.

ULTERIORI TENDENZE: nell'ultima decade di febbraio potremmo assistere a quella dinamicità atmosferica tipica dei primi cenni di cambio stagionale. Potremmo assistere a nuove incursioni fredde, intervallate da rimonte anticicloniche estremamente miti o persino calde (ovviamente considerando il periodo).

immagine 1 articolo 42443

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina