Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Gelo siberiano Febbraio 2012, le grandi nevicate apocalittiche da record

Sono trascorsi 4 anni dal mitico febbraio 2012, caratterizzato da un'ondata di gelo e neve d'altri tempi della durata di circa due settimane. Dedichiamo all'interno di questo pezzo particolare attenzione a quanto accaduto nella fase clou del primo bolide gelido, ovvero tra il 2 ed il 5 febbraio. Uno degli eventi più speciali risultò indubbiamente la neve a Roma e fin sui litorali del Tirreno: la città eterna che fu paralizzata da accumuli di 15-20 cm ed anche oltre in zone periferiche. Nessuno avrebbe mai immaginato che ci sarebbe poi stato, solo pochi giorni dopo, un secondo importante episodio nevoso.

immagine 1 articolo 42336 Era il 4 febbraio 2012: foto di Roma dalla Zona Eur, di Alessandro Bottura

La neve cadde negli stessi giorni in quantità industriali su molte altre zone dell'Italia Centrale ed in Emilia Romagna: fu emergenza per diverse settimane, con molti paesi isolati anche ben dopo la cessazione delle nevicate. Nelle immagini sottostante possiamo vedere nell'ordine come si presentava il 2 febbraio dopo due giorni di nevicata pressoché ininterrotta, poi Frontone (Appennino Marchigiano) il 4 febbraio sepolta dalla neve. Infine l'ultime immagine mostra Urbino il 5 febbraio 2012: il colore della foto potrebbe indurre a pensare che si riferisca ad un immagine datata di una delle grandi nevicate del secolo scorso.

immagine 2 articolo 42336 Bologna, foto di Pasquale Cicciu
immagine 3 articolo 42336 Frontone, foto di Giordano Trasciatti
immagine 4 articolo 42336 Urbino, foto di Alessandro Benetti.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina