Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » News Clima »

Meteo estremo, le estati roventi in Europa: mai così caldo da duemila anni

Tutto il Continente Europeo ha indiscutibilmente risentito di un forte riscaldamento del clima estivo, con un incremento fortissimo delle ondate di calore estreme. Ne sono un'evidente dimostrazione le ondate feroci di caldo del 2015, del 2010 e ovviamente del 2003, l'estate più estrema in assoluto. Una ricerca, pubblicata su Environmental Research Letters, dimostra che il caldo registrato nelle estati del nuovo millennio non ha riscontri nei precedenti due millenni. Oltre alle prove documentali scientifiche a disposizione, sono stati utilizzati gli anelli degli alberi e da tutti questi dati si è ricostruita la temperatura estiva europea addirittura in periodi lontanissimi.

immagine 1 articolo 42290

Estati molto calde si sarebbero vissute in epoca romana, fino al 3° secolo, poi clima estivo più fresco nei secoli a seguire. Calde estati non sono mancate nel periodo medioevale, mentre estati più fresche hanno prevalso poi dal XIV al XIX secolo, dove è compreso il periodo della PEG. Il riscaldamento pronunciato dall'inizio del XX Secolo e negli ultimi decenni è ben dimostrata non solo dagli anelli degli alberi, ma anche da tutti i dati raccolti con le rilevazioni meteo. Ebbene, si escluderebbe che un periodo di caldo così eccezionale come quello attuale si sia mai verificato almeno negli ultimi duemila anni. Da ciò si dedurrebbe il contributo dell'attività antropica al riscaldamento del clima.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina