Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Analisi Modelli »

La prima irruzione fredda arriverà il 4 febbraio

In dinamiche come quelle in divenire v'è necessità di procedere con cautela. Presumibilmente avremo una serie di impulsi freddi artici in rapida successione, ma crediamo sia necessario procedere step by step. Ed è per questo che scegliamo di partire dal primo impulso, da ritenersi il più probabile in ragione di un arco temporale più ristretto.

La mappa che vi mostriamo è una Multimodel ECMWF-GFS, ovvero quel modello che fornisce la "media" dell'ultima elaborazione di due tra i più autorevoli centri di calcolo internazionali. Nello specifico stiamo osservando la proiezione delle temperature alla quota di riferimento 850 hPa (circa 1500 metri) per la giornata del 4 febbraio. Quel che si evince abbastanza facilmente è l'intervento di un impulso freddo artico che dovrebbe riportare temperature più consone all'inverno.

Impulso che tra l'altro sarà associato al transito di un vortice di Bassa Pressione, per cui ci aspettiamo anche delle nevicate a quote relativamente basse. Ovviamente per i dettagli è ancora troppo presto, ma quanto scritto ha una buona predicibilità e crediamo possa rappresentare la soluzione più probabile.

immagine 1 articolo 42259

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina