Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

Stop Anticiclone, torna MALTEMPO invernale a Febbraio. Ultime novità meteo

GIORNI DELLA MERLA SENZA INVERNO - Il meteo di quest'ultimo scorcio di gennaio vedrà proseguire la nuova fase monotona che ci sta già accompagnando già da alcuni giorni. Dopo la parentesi artica della scorsa settimana, le condizioni meteo attuali sono le stesse che hanno prevalso così a lungo negli scorsi mesi: in particolare ricordiamo il "terribile" dicembre, con la durata record dell'alta pressione a cui si è associata una siccità da record. Ora, nonostante la ripetizione della stessa configurazione barica dicembrina, l'anticiclone non avrà fortunamente la stessa tenacia e già fra una settimana dovrebbe cedere di schianto: le perturbazioni, pilotate dal flusso nord-atlantico, si abbasseranno di nuovo di latitudine grazie ad un indebolimento del Vortice Polare. Sarà la premessa per il ritorno a scenari meteo più invernali.

METEO INIZIO FEBBRAIO, ARRIVA LA SVOLTA - Come già fatto cenno, i giorni della Merla, quelli che dovrebbero essere secondo la tradizione più freddi dell'anno, avranno quest'anno una parvenza quasi primaverile non solo al Centro-Sud, ma anche al Nord per effetto di correnti favoniche in arrivo proprio l'ultimo giorno del mese. L'anticiclone, dopo aver manifestato il suo massimo strapotere in avvio di febbraio, dovrebbe poi finalmente lasciare strada libera alle perturbazioni sul Mediterraneo. Ormai sembra chiaramente intravedersi la luce in fondo al tunnel: i sistemi perturbati non lambiranno quindi più solo l'Arco Alpino, ma sfonderanno anche sui mari italiani. Tra il 3 ed il 5 febbraio transiterà una perturbazione seguita da aria più fredda che riporterà sensazioni meteo invernali. Sarà l'apripista per successivo maltempo?

immagine 1 articolo 42247 La tendenza meteo dopo i primi di febbraio, quando l'Italia sarà raggiunta da perturbazioni nord-atlantiche e l'anticiclone cederà di schianto sul Mediterraneo. Fonte www.meteogiornale.it/mappe

NUOVA FASE METEO O BREVE BREAK INVERNALE? - Finora stiamo vivendo un "non inverno", con prevalenti fasi anticicloniche accompagnate da caldo anomalo. La domanda che si pongono in tanti è la seguente: da febbraio avremo davvero un cambiamento con meteo più dinamico, o sarà solo un breve episodio di maltempo e freddo con successivo ritorno all'anticiclone? Le ultime tendenze meteo, sebbene naturalmente da confermare, incoraggiano a credere in un cambiamento più duraturo, senza più l'incubo dell'anticiclone. In sostanza, la perturbazione attesa dal 3 febbraio farebbe poi da apripista a successivi impulsi perturbati nord-atlantici, accompagnati da ulteriori afflussi d'aria fredda (ma non gelida). Si potrebbero anche creare i presupposti per discese artiche più intense nella seconda decade.

CONCLUSIONI - Si temeva in un nuovo periodo anticiclonico lunghissimo che potesse persino prolungarsi sino a fine inverno, invece è già alquanto positivo che l'alta pressione batterà finalmente in ritirata subito dopo i primi di febbraio. Diverse zone d'Italia soffrono una penuria di precipitazioni che si protrae dall'autunno, così come spicca la poca neve in montagna. Le perturbazioni in arrivo dal 3 febbraio non porteranno quindi, almeno inizialmente, occasioni di neve fino in pianura, ma rappresenteranno una boccata d'ossigeno con il ritorno delle tanto agognate precipitazioni.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina