Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Meteo Europa »

Settimana di grande gelo in Europa e ultima notte freddissima. Le temperature estreme raggiunte

Tutta l'Europa centro-orientale ha vissuto negli ultimi 10 giorni circa situazioni di crudissimo inverno. Non ci sono stati record di temperatura. In questa zona d'Europa i record sono inferiori ai 20 gradi sotto zero e non di rado anche ai 30 gradi sotto zero. In questi giorni poche città, eccetto quelle russe, baltiche e del nord scandinavo, hanno varcato la soglia dei -20°C. Tra queste c'è Bucarest che il 20 gennaio ha raggiunto -21,8°C e che anche stanotte è scesa a -19,6°C.

La grande città che ha avuto il gelo più persistente è stata San Pietroburgo, che quest'ultima notte è scesa fino a -23,7°C e che in tutto il mese di gennaio non è mai salita sopra gli zero gradi. -17,7/-12,2°C la media di questo gennaio, rispetto ad una climatologica di -8/-3°C.

Tra le capitali quella ad aver raggiunto la temperatura più bassa è stata Helsinki, -27,7°C il 22 gennaio, ma aveva raggiunto -27,8°C l'8 gennaio durante la prima ondata di freddo. Media mensile finora identica a quella di San Pietroburgo, -7/-1,7°C quella climatologica.

Gelo ma soprattutto tanta neve a Mosca, -17,9°C la temperatura più bassa raggiunta, 31 i cm di neve al suolo in centro città.

Stoccolma ha raggiunto -18°C, Oslo -16,4°C.

Nel centro Europa gelo intenso in Germania, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. In Slovacchia fino a -20,5°C a Poprad. In Repubblica Ceca -17,5°C a Praga. In Polonia solo Jelena Gora sotto i -20°C, Varsavia ha raggiunto -14,6°C l'ultima notte ma a inizio mese era scesa più in basso.

In Germania gelo intensissimo nelle valli alpine, fino a -23,5°C a Oberstdorf. Nella Germania centrale -17,2°C a Erfurt. Nelle grandi città valori fino a -14,3°C a Monaco, -12,3°C a Hannover, -10,7°C a Stoccarda, -10,4°C a Berlino.

In Svizzera notevolissimi i -29,3°C di La Brevine a 1000 metri di quota. In Austria -22,7°C a Lunz, quota 600 metri, e -22,3°C a Zwettl, quota 500 metri.

Nei Balcani, Sofia ha raggiunto -17,2°C l'ultima notte e il manto nevoso ha toccato un massimo di 38 cm. Di Bucarest abbiamo già scritto, in Serbia si sono raggiunti -18,2°C a Dimitrovgrad, minore il gelo nei Balcani occidentali.

Sul Baltico temperature davvero rigidissime l'ultima notte: in Estonia -28,4°C a Narva, -28,2°C a Johvi; in Lettonia -23°C a Skriveri; in Lituania Vilnius ha raggiunto -18,1°C il 22 gennaio.

Il gelo è stato intenso anche in Ucraina con punte inferiori ai -20°C (-22,5°C a Cherkasy, -25,6°C a Selyatin).

In Russia il gelo è stato molto intenso nel settore nord-occidentale, dove varie città sono scese sotto i -30°C.

Nella regione finno-scandinava, si sono avuti picchi inferiori ai -40°C nell'estremo nord e inferiori ai -30°C nella Finlandia centrale.

Le anomalie termiche dell'ultima settimana, nella zona tra Finlandia e Carelia, hanno raggiunto i 15°C sotto la norma!

In varie zone della Turchia ha ripreso a nevicare, un'altra forte nevicata ha colpito Istanbul tra il 18 e il 19 gennaio, e nevica a tratti anche oggi. Ad Ankara la temperatura ha raggiunto -17,4°C.

neve anche in Grecia fin nelle zone collinari delle isole egee e temperature molto rigide con gelate notturne fin sul mare tra le regioni della Macedonia e della Tracia.

L'ondata di freddo si appresta a terminare, sull'Europa è previsto l'arrivo di aria ben più mite di origine oceanica.

immagine 1 articolo 42163 Gelo e neve in Germania, foto da facebook.com/Sauerland-Naturfotografie-Heidi-Bücker

Pubblicato da Massimo Aceti

Inizio Pagina