Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Facciamo il Punto »

Meteo da pieno inverno, arriva perturbazione da ovest e minaccia nuova neve

immagine 1 articolo 42073 Copyright © EUMETSAT 2015, rielaborazione grafica a cura della Redazione Meteo Giornale.
INVERNO FINALMENTE RIGIDO - Si è dovuto attendere oltre metà gennaio per vedere tutta Italia alle prese con un'irruzione artica finalmente degna di questa stagione. L'inverno era stato finora caratterizzato da eccessiva mitezza e dal costante dominio anticiclonico. Va detto che gennaio aveva iniziato a mostrare dei cambiamenti, con maggiori ingerenze perturbate ma pur sempre in un clima tutt'altro che invernale. Ora che il freddo è arrivato, l'inverno sembra averci proprio preso gusto con meteo che permarrà prettamente invernale anche per il resto della settimana. Il freddo che affluisce da est sull'Italia si trova ora a scontrarsi con un ammasso nuvoloso che invece avanza da ovest, pilotato da infiltrazioni d'aria più mite oceanica. Tale situazione potrà determinare nuove nevicate a bassa quota, anche in zone rimaste finora all'asciutto.

NEVE FINO IN PIANURA - Le regioni meridionali, la Sicilia ed il medio-basso versante adriatico sono le aree che più risentono del flusso d'aria molto fredda che affluisce dai Balcani. Come avevamo preannunciato, la neve in questa fase si è fatta a tratti vedere fino a quote estremamente basse, anche occasionalmente sulla costa soprattutto su Abruzzo, Molise ma anche persino in Puglia e sulla costa metapontina in Lucania. Nulla di così eccezionale, ma comunque un evento invernale decisamente notevole che ha rispettato le attese. Le nevicate sono scese particolarmente copiose sulle zone esposte dell'Appennino e zone dell'immediato entroterra. L'incursione gelida ha raggiunto il top e da ovest giunge una perturbazione accompagna da un respiro d'aria più umida e temperata. Coinvolta per ora la Sardegna, con piogge e neve sui rilievi.

immagine 2 articolo 42073 Tanta neve anche sull'entroterra campano, panorama di San Marco dei Cavoti in provincia di Benevento. Foto di Katia Mancini.

RISCHIO NEVE PER NUOVA PERTURBAZIONE* - L'ammasso perturbato da ovest è legato ad un minimo di pressione nei pressi della Sardegna che si sposterà domani verso il Basso Tirreno. Il peggioramento meteo si estenderà così alla Sicilia e localmente anche su Lazio e Campania. Data l'aria fredda pre-esistente, la neve potrà cadere a bassa quota o persino in pianura (vedi qui il rischio neve su Napoli ed il rischio neve su Roma).

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina