Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

OGGI peggiora su Ovest Italia. Nuovi impulsi freddi attesi da nord

Vuoi inviare foto anche tu al Meteo Giornale? Puoi farlo al seguente indirizzo email: foto@meteogiornale.it

Una PERTURBAZIONE ha raggiunto i settori più occidentali dell'Italia, e sarà causa di un moderato peggioramento delle condizioni meteo tra oggi e domani.

Nel frattempo il freddo si estende anche in Val Padana, dove anche ieri era stata una giornata di sole e venti di caduta dalle Alpi, e quindi surriscaldati dal foehn.

SVOLTA METEO AVVENUTA - Che sbalzo repentino! Nell'arco di qualche giorno siamo passati dal caldo anomalo all'improvviso freddo artico serio. Intendiamoci, si tratta di un episodio invernale abbastanza nella norma, nulla di eclatante o eccezionale. Le temperature sono calate, ma il freddo lo percepiamo molto accentuato per il clima troppo mite a cui siamo stati abituati. Inoltre, non dimentichiamo che si tratta del primo incisivo episodio di stampo invernale in una stagione che finora non aveva affatto mostrato il suo lato freddo e nevoso. Ebbene, non tutta Italia risente allo stesso modo di questa irruzione fredda: le Adriatiche ed il Sud sono quelle più direttamente colpite e qui, non a caso, si stanno avendo le prime nevicate a bassa quota, che nel corso del week-end si spingeranno fino in pianura o sulla costa. Ma tutti si chiedono: durerà molto a lungo questo freddo?

METEO INVERNALE DELLA SETTIMANA - La risposta è presto detta: il freddo, destinato a raggiungere il culmine fra domenica e lunedì, ce lo porteremo appresso per buona parte della prossima settimana, sebbene andrà progressivamente affievolendosi. L'attenuazione dei rigori invernali verrà agevolata dalle interferenze d'aria più mite ed umida che sopraggiungeranno da ovest, già fra martedì e mercoledì, scorrendo sull'aria più fredda al suolo. Peraltro, in questa fase, su alcune regioni occidentali con il peggioramento meteo potrà comparire neve inizialmente a bassa quota, per il permanere dell'aria molto fredda nei bassi strati. Sulla localizzazione di questi fenomeni, saremo più precisi nei dettagli delle previsioni meteo, essendovi incertezze. L'ondata di freddo protrarrà inevitabilmente i suoi effetti quindi fino almeno alla parte centrale della settimana.

TENDENZA METEO PROSSIMO WEEK-END - Sembra ormai pressoché da scartare, o comunque risulta al momento assai poco probabile, l'ipotesi d'ingresso sull'Italia di un seconda nucleo d'aria gelida continentale sul finire della prossima settimana. Le ultime proiezioni ci indicano che l'anticiclone da ovest potrebbe tornare ad espandersi in modo più incisivo sull'Italia, apportando quindi ulteriore mitezza e costringendo il freddo a starsene rintanato verso est. Il gelo comunque non mollerebbe la presa sul comparto centro-orientale del Continente e pertanto potrà venire poi utile ancora nel prosieguo dell'inverno. Avremo una parte finale di gennaio di nuovo anticiclonica? Troppo presto per dirlo, negli ultimi giorni abbiamo notato tendenze meteo sempre ballerine. La nostra Penisola potrebbe ancora risultare vulnerabile ad ulteriori attacchi freddi da est.

immagine 1 articolo 42016 La tendenza meteo dopo il 22 gennaio, quando l'ondata di freddo dovrebbe essere del tutto cessata sull'Italia. Il grosso del gelo si localizzerà sul Centro-Est Europa, mentre l'Italia tenderà a risentire maggiormente della rimonta anticiclonica da ovest. Fonte www.meteogiornale.it/mappe

CONCLUSIONI - L'inverno è comunque entrato nel vivo e ci siamo lasciati alle spalle i lunghissimi periodi con costante anticiclone e caldo anomalo senza fine. La sensazione è che quindi la fase di maggiore calma anticiclonica, attesa a partire dal 22 gennaio, possa risultare del tutto temporanea.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina