Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » In Primo Piano »

Meteo, le ultime sulla neve in arrivo: attese bufere fino a bassa quota

Stiamo per vivere il primo serio episodio di freddo e neve della stagione, nell'ambito di un inverno che non aveva finora concesso particolari emozioni. Nel corso di sabato la fiondata d'aria artica dilagherà su gran parte d'Italia, con un generale peggioramento e la quota neve subirà un drastico abbassamento: maggiormente esposte le regioni adriatiche, dove la neve potrà portarsi a tratti fino in pianura su parte d'Emilia, Romagna, Marche ed Abruzzo. Sconfinamenti sulla costa risulteranno poco probabili, anche per effetto della Bora in rinforzo. Neve a bassa quota o media collina (300-500 metri) in Sardegna ed entro fine giornata anche su entroterra campano, Molise, Puglia ed Alta Calabria. Possibilità di fiocchi o gragnola (neve a grani) a quote più basse, localmente anche in pianura. Neve anche in Sicilia, ma a quote medio-alte collinari.

immagine 2 articolo 41997

Veniamo alla giornata di domenica, quando l'ondata di freddo s'intensificherà ulteriormente. In questa fase, come si evince dalla mappa sottostante, la neve ha discrete probabilità di raggiungere le coste di Romagna, Marche ed Abruzzo. Accumuli possibili su spiagge e pianure solo durante i fenomeni più intensi ed in assenza di venti di Bora, mentre sull'entroterra sono da attendersi bufere di neve più copiose (fino a 30-50 centimetri nelle 24 ore). Da segnalare neve probabile fino in pianura anche su Molise, centro-nord della Puglia e localmente anche alcuni settori delle pianure interne di Campania e Basilicata. Entro fine giornata la neve raggiungerà quote estremamente basse, a ridosso del piano, su Calabria tirrenica e nord della Sicilia, con gragnola (neve tonda) sulle coste. Ingentissime le nevicate sui rilievi dell'entroterra.

immagine 3 articolo 41997

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina