Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

FREDDO, NEVE piombano sull'Italia. Meteo invernale, Gennaio cambia marcia

PRIMI SBUFFI D'ARIA FREDDA: la rotazione dei venti da quadranti settentrionali, già in atto, indica l'imminente rottura delle condizioni meteo climatiche pregresse. L'aria fredda del Circolo Polare Artico sta scivolando rapidamente verso sud e ben presto s'insinuerà nel Mediterraneo. Gli effetti andranno valutati con attenzione, in quanto le diversità orografiche del nostro territorio potrebbero incidere enormemente su distribuzione ed entità dei fenomeni.

NEVICATE A BASSA E BASSISSIMA QUOTA: ciò che possiamo dirvi è che certamente nevicherà a bassissima quota. Le maggiori precipitazioni coinvolgeranno presumibilmente il medio basso Adriatico, laddove ci aspettiamo notevoli accumuli nevosi nelle interne appenniniche e delle fioccate anche lungo la costa. Avremo marcata instabilità al Sud e nelle due Isole Maggiori, qui la neve cadrà a quote decisamente collinari. Fuori dai "giochi" Nord e tirreniche centro settentrionali, salvo fioccate sui crinali alpini e sui versanti appenninici esposti a est.

REITERAZIONE INVERNALE IN SETTIMANA: dovendo affidarci ai modelli nello stilare una previsione a medio termine, dobbiamo dirvi che gran parte della prossima settimana potrebbe proporci condizioni climatiche invernali. Non solo. Il temporaneo inserimento di una perturbazione atlantica potrebbe generare un nuovo peggioramento con nuove occasioni per nevicate a bassa quota e stavolta potrebbero coinvolgere anche le regioni tirreniche.

ULTERIORI TENDENZE: proiettandoci verso fine mese possiamo dirvi che, stante un'attenta analisi delle dinamiche emisferiche, sembrano sussistere le condizioni ideali per un'altra intensa ondata di freddo a cavallo tra fine gennaio e i primi di febbraio.

immagine 1 articolo 41990

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina