Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Giovedì peggioramento meteo, poi gran freddo con neve a bassissima quota

CAMBIO DI GUARDIA IMMINENTE - Le condizioni del tempo atmosferico stanno per subire una brusca virata verso il crudo invernale. Il caldo eccezionale dell'ultimo periodo passerà alla storia e l'ingresso d'aria fredda in discesa dal Nord Europa innescherà un tracollo termico fulmineo. Non dovremo stupirci, quindi, se in alcune regioni arriverà la prima neve a quota pianeggianti o addirittura lungo le coste. Prima però confermiamo il transito di una perturbazione atlantica, giovedì, che porterà maltempo a tratti intenso e un temporaneo rialzo delle temperature.

IL METEO DI MERCOLEDI' 13 GENNAIO
Tempo in prevalenza soleggiato, salvo parziali annuvolamenti sulle tirreniche e lungo il confine delle Alpi. Inizialmente vi potrà essere qualche residuo fenomeno tra Sicilia e bassa Calabria, in rapido esaurimento. Le temperature rimarranno stazionarie, così come il vento che continuerà a soffiare dai quadranti occidentali.

IL METEO DI GIOVEDI' 14 GENNAIO
L'arrivo di una perturbazione atlantica innescherà un peggioramento a partire dal Nord Italia, in rapido trasferimento verso est e in successivo scivolamento verso sud. Verranno coinvolte anche le regioni centrali, soprattutto le tirreniche e la Sardegna. Ci aspettiamo piogge, anche a carattere di rovescio, e fitte nevicate sui rilievi. In serata propagazione dei fenomeni in direzione del Mezzogiorno e primi sbuffi freddi verso il confine delle Alpi

DA VENERDI' LA SVOLTA INVERNALE
Venerdì avremo ancora residui fenomeni all'estremo Sud, in graduale attenuazione. Inizierà ad affluire aria fredda nordica, che porterà delle fioccate sui confini alpini. I venti si disporranno da nord/nordest, rinforzando, e le temperature caleranno ovunque. Il fine settimana porterà alla recrudescenza delle condizioni meteo climatiche invernali: farà freddo praticamente ovunque, ma le precipitazioni potrebbero coinvolgere maggiormente le adriatiche e il Sud con neve a quote basso collinari. Non escludiamo sconfinamenti in pianura, forse persino lungo le coste marchigiane, abruzzesi, molisane e pugliesi. Da valutare l'eventuale coinvolgimento di altre zone.

ULTERIORI TENDENZE - Persistono delle incertezze non da poco sull'andamento della prossima settimana. I primi giorni dovrebbero mantenersi fortemente invernali, a seguire sembrerebbe poter subentrare un campo d'Alta Pressione ma su questa ipotesi torneremo con calma nei prossimi giorni.

immagine 1 articolo 41919

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina