Questo sito contribuisce all'audience di Il Post

 
 

Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Modelli »

Meteo dinamico. Altalena termica, dal mite Atlantico al freddo Artico

Dinamica meteo
Andremo di nuovo fortemente sopra-media termica, di almeno +5°C sopra la norma, per poi ridiscendere sotto la media a partire al 14 gennaio. Infatti dapprima saremo sotto il flusso mite e instabile sud-occidentale, poi subentreranno correnti cicloniche nord-atlantiche e infine si potrebbe realizzare l'irruzione artica che molti stanno aspettando da inizio Inverno. Nel diagramma GENS vediamo tale l'evoluzione termica di tale dinamica barica.

immagine 4 articolo 41815

Flusso mite e instabile atlantico
Dopo l'Epifania, correnti miti e instabili di origine sud-occidentale causeranno un sensibile aumento termico in quota e manterranno condizioni di tempo instabile soprattutto lungo i versanti occidentali.

immagine 3 articolo 41815

Nuova fase perturbata nord-atlantica
Successivamente, dal 10 gennaio (vedi GFS MTG), il fronte polare tornerà a fare irruzione sull'Italia, anche se non in modo deciso, e porterà nuove depressioni oceaniche. Sarà l'occasione per nevicate alpine e appenniniche, e piogge nella valli e in pianura. Le temperature inizieranno a scendere.

immagine 2 articolo 41815

Irruzione artica a metà mese
Infine continuano ad arrivare conferme riguardo all'irruzione artica di metà mese. I principali modelli matematici, ovvero GFS (vedi terzo pannello) e ECMWF (vedi quarto pannello) disegnano il blocco anticiclonico nord-atlantico in grado di permettere lo scivolamento verso sud, in direzione del Mediterraneo, di masse di aria artica. Mancano ormai solo 7 giorni all'evento, e quindi tale tendenza inizia ad avere significato predittivo.

immagine 1 articolo 41815

Un augurio di buona giornata ai lettori del MTG!

Pubblicato da Aldo Meschiari - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina