Meteo Giornale » Archivio » Cambiamenti Climatici »

Le boe dell'Atlantico nei pressi del Canada hanno misurato per il 2004 temperature record

immagine articolo 3794 Ghiaccio marino in fusione. Si discute a tratti del rischio che la Corrente del Golfo di attenui, in effetti si è osservata da parte di studiosi, una diminuzione della salinità che è poi all'origine dell'espandersi verso nord est degli affetti benefici del riscaldamento delle acque superficiali.

Nel 2004, la temperatura media a largo di St John's è stata di circa 1,5°C superiore alla media, il valore più alto da 59 anni. Sulle coste del Labrador è stata rilevata un'altezza del ghiaccio inferiore alla norma.

La variazione di temperatura dalla media delle acque superficiale, è notevole, in quanto in questa zona l'oscillazione termica annua della temperatura rilevata in superficie è limitatissima, da qui la grande preoccupazione degli esperti. Tra l'altro, una variazione verso l'alto, è stata rilevata, nei valori medi annui, nelle acque di Groenlandia, Islanda e della Norvegia.

In Alaska si è avuta una diminuzione dei giorni di neve medio di 10 giorni, l'aumento della temperatura dei fiumi stanno sconvolgendo la vita dei salmoni, che in quelle acque depositano le loro uova. In particolare, la situazione è drammatica nella Columbia Britannica. Il rapporto evidenzia che i climi delle regioni settentrionali in tutto il Mondo hanno osservato un riscaldamento.

I vari esperti sottolineano che i cambiamenti climatici delle regioni settentrionali del Pianeta stanno avvenendo con sorprendente rapidità e non si può non essere sensibili all'evento.

Va anche detto che le regioni artiche sono le più suscettibili ai cambiamenti del clima, questo accadde anche nei primi anni del secolo scorso ('900), quando si ebbero cambiamenti negli ecosistemi. Si pensi che tra il 1902 ed il 1949, nella Glacier Bay, nei pressi della Terra di Baffin, il ghiacciaio Mur si era ritirato di ben 22 km, con una media di mezzo chilometro l'anno.

Gli scienziati sono cauti, le cause del riscaldamento delle acque può dipendere dalle fluttuazioni climatiche come avvenuto varie volte in passato, oppure dal Riscaldamento Globale (Global Warming). L'incertezza resta, così pure il cambio del clima.

Pubblicato da Andrea Meloni

Inizio Pagina