Meteo Giornale » Archivio » In Primo Piano »

Il sole non finisce di stupire!

immagine articolo 13452 Il sole Questo minimo solare non finisce di stupire.
Dopo aver toccato valori di attività solare bassissima in estate, sembrava nelle ultime settimane che il sole fosse sulla strada della ripresa.
Ed invece ecco l'attività della nostra stella ritorna su valori bassissimi, si potrebbe dire minimi, dopo circa quasi 3 anni dall'inizio del minimo.

Nella giornata del 30 ottobre si è toccato alle ore 23 un valore record del flusso solare, mai registrato da quando si misura tale indice. Il precedente record risaliva al 1954, quando il flusso solare toccò il valore bassissimo di 64,3: ebbene ieri si è giunti ad un valore di 63,9!

Per capire l'importanza di tale dato bisogna capire cosa indica il flusso solare.
In parole semplici la nostra stella produce un campo magnetico davvero immenso, che arriva ad investire nelle sue varie forme tutto il sistema solare e che coincide con la cosiddetta eliosfera. Tale energia elettromagnetica è rappresentata dal vento solare, dai flares, dalle famose macchie solari, dall'energia radiativa. La misurazione di tale forza energetica è appunto il flusso solare, che rappresenterebbe il tasso di scorrimento di energia solare che passa ogni secondo in un cm quadrato della superficie di un oggetto.

Questo nuovo record assoluto da quando si effettuano misurazioni scientifiche sull'attività solare è davvero notevole, anche perché altri record si apprestano ad essere battuti. L'anno che ha avuto il minorf numero di macchie prima del 2008 è il 1954, con un valore intorno ai 240 giorni senza macchie circa. Ebbene a tutt'oggi ci troviamo a livello 224 e non ci vuole molto a pronosticare che nei prossimi due mesi il valore del 1954 verrà ampiamente battuto, rendendo questo minimo il maggiore degli ultimi 100 anni circa. Infatti per trovare un valore superiore al quello del 1954 bisogna tornare al 1913, quando ci fu un minimo solare davvero imponente.

A questo punto viene sempre più da chiedersi quali saranno gli effetti di tale minimo.
Le ipotesi scientifiche sono tantissime: dopo che l'attività della nostra stella è stata per troppo tempo considerata una semplice costante, ora la scienza si sbizzarrisce per cercare di prevedere i possibili effetti che tale bassissima attività del sole potrebbero avere sul clima terrestre.
Molte di queste ipotesi sono già state esaminate sul nostro giornale.
Di certo questa situazione si presenta come un'ottima opportunità per studiare direttamente quali saranno le conseguenze climatiche di un sole così debole.

Pubblicato da Aldo Meschiari - Nuovo forum, nuovo sito: www.mtgforum.it

Inizio Pagina